Guida alla lettura dei grafici

I grafici riportati nel sito, tratti da “La misura dell’anima” (Wilkinson & Pickett, 2009), sono diagrammi che mettono in relazione la disparità di reddito con una serie di problemi sanitari e sociali

In tutti i grafici, la diseguaglianza dei redditi è indicata sulla semiretta orizzontale in basso (asse delle x), in modo che i Paesi con disparità economiche poco pronunciate sono rappresentate sulla sinistra, mentre quelle con maggiori diseguaglianze si trovano nella parte destra del grafico. I diversi problemi sanitari e sociali, invece, sono rappresentati sulla semiretta verticale (asse delle y). 

Quasi tutti i grafici hanno due caratteristiche in comune: 

- una nuvola di punti, che rappresenta un gruppo di Paesi e che permette di valutare come ciascuna società si rapporta alle altre dal punto di vista delle diseguaglianza e della particolare problematica sociale o sanitaria presa in esame; 

- una linea, detta “retta di regressione”, che mostra la relazione “ottimale” tra le disparità dei redditi e la problematica sociale o sanitaria presa in esame. Questa retta viene calcolata da un software statistico che identifica quella che meglio si approssima alla tendenza espressa dalla nuvola di punti. Il software permette anche di calcolare la probabilità che l’andamento osservato non sia dovuto unicamente al caso. In ogni grafico riportato in cui è rappresentata la retta di regressione, la relazione tra le due variabili è significativa dal punto di vista statistico (ovvero: è molto improbabile che sia dovuta unicamente al caso). 

Se una retta di regressione mostra una pendenza positiva, procedendo da sinistra a destra, significa che il problema sociale o sanitario diventa più diffuso nelle società dove le diseguaglianze sono più pronunciate. Questo andamento tende a manifestarsi con i fenomeni negativi, ad esempio la violenza. 

Se invece la retta presenta una pendenza negativa, significa che l’evento in esame è meno frequente nelle società caratterizzate da maggiori diseguaglianze. Questo andamento tende a manifestarsi con i fattori considerati positivi, come la fiducia. 

Una nuvola di punti sparpagliati indica invece la presenza di altre importanti influenze sul problema sociale o sanitario sotto osservazione. Questo non significa necessariamente che la diseguaglianza sia un fattore irrilevante, ma solo che sulla relazione potrebbero incidere anche altri fattori. 

Una nuvola di punti molto concentrati sulla retta, infine, indica una relazione molto stretta tra diseguaglianza ed il fenomeno in esame.


GRUPPO AUTONOMO AFFILIATO A
THE EQUALITY TRUST THE EQUALITY TRUST

Seguici su Twitter

e su Facebook


unisciti al  google group 

mandaci una email    


aggiungici
su google plus